Mammografia

La mammografia è tra gli esami considerati di routine in radiologia, viene consigliata soprattutto alle donne dai 30 anni in su come regolare screening per la prevenzione del tumore al seno.

Essa rappresenta ad oggi il mezzo più sicuro per la diagnosi precoce dei tumori al seno. L’esame viene eseguito con apparecchio digitale diretto di ultima generazione dotato di tomosintesi e con bassissima dose di raggi x: l’altissima risoluzione spaziale, la massima ergonomia e confort per le pazienti, l’estrema rapidità di acquisizione e la completa dotazione di applicazioni avanzate ed accessori forniscono nuovi riferimenti assoluti nel settore della diagnostica senologica.

L’esame non è invasivo nè doloroso.

Sebbene l’esame si possa effettuare a qualunque età, vista l’elevata incidenza statistica del tumore al seno (il più frequente per il sesso femminile),consiglia la prima esecuzione al compimento del quarantesimo anno di età.

Gli esperti dell’Agenzia Internazionale Per La Ricerca Sul Cancro (IARC) sottolineano come lo screening per il cancro del seno sia una forma di prevenzione efficace, che può ridurre del 35% l’incidenza della mortalità per questa malattia.

La mammografia consente la diagnosi precoce del cancro della mammella anche di piccole dimensione, ancora non palpabile (asintomatico) .

A completamento della mammografia, il Medico Radiologo può richiedere un esame ecografico che non è mai sostitutivo, ma complementare.

Pagamento Visite

Il pagamento del ticket dovrà essere effettuato il giorno dell’esame in contanti, con assegno, bancomat e/o carta di credito.

l

Prenotazione esami

Gli esami si possono prenotare per via telefonica o direttamente presso gli sportelli.

Consegna referti

Le documentazioni radiologiche vengono consegnate in busta chiusa e sono disponibili il giorno lavorativo successivo all’esecuzione dell’esame, eccetto per la risonanza magnetica (due giorni).

h

Documenti richiesti allo sportello

Impegnativa del medico curante e/o specialista; tesserino sanitario o carta regionale dei servizi; eventuale tesserino o documentazione attestante esenzione da pagamento del ticket;esami precedenti analoghi.